Servizio civile

  • In pagamento le spettanze dei volontari in Servizio civile

    UNSC comunica che sono in pagamento gli assegni mensili ai volontari in Servizio civile in Italia con valuta 28/01/2005.

    UNSC informa altresì che, per motivi tecnici, i volontari che sono stati avviati al servizio durante il mese di dicembre riceveranno l'accreditamento relativo al mese di dicembre 2004 o con valuta 04 febbraio o con valuta 28 febbraio c.a.

  • Incontri

    Intervista a Claudio Di Blasi e a Flavio Spreafico, rispettivamente presidente e vicepresidente di Associazione Mosaico, condotta da Max Pavan durante la trasmissione “Incontri” trasmessa in diretta su BergamoTv martedì 29 marzo 2011 alle ore 17:30.

    Durante l'intervista, a cui ha partecipato anche il comico Gianmarco Cornolti, sono stati presentati gli spettacoli realizzati da Associazione Mosaico in collaborazione con Regione Lombardia – Direzione Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale e Ridi'n'Bergamo quasi Show presso l'Auditorium di Piazza Libertà di Bergamo.

  • Introduzione

    Associazione Mosaico nasce in favore dei propri associati esclusivamente per la gestione della risorsa del Servizio Civile e sviluppa inoltre le proprie competenze per la gestione della Leva Civica Regionale.

    Come usufruire dei servizi forniti da Associazione Mosaico?

    Per usufruire dei servizi forniti da Associazione Mosaico bisogna aderire in qualità di “associato” alla stessa. L’adesione è subordinata all’approvazione dello statuto, degli scopi istituzionali e dei sistemi di rappresentanza all’interno degli organi statutari. Il rappresentante con diritto di voto alle previste assemblee dovrà essere persona informata dei fatti e di conseguenza un responsabile diretto o responsabilizzato della gestione di progetti impieganti operatori volontari del Servizio Civile Universale o di Leva Civica Regionale all’interno delle singole sedi di attuazione. Per consentire l’organizzazione del lavoro in modo snello ed efficace è prevista l’elezione di un consiglio direttivo con un numero ristretto di delegati che si riunisce con cadenza mensile. È infine prevista una quota annuale di adesione fissata in euro 200,00.

    PER IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

    Associazione Mosaico è ente accreditato nell'albo degli enti di Servizio Civile Universale (codice SU00124). Questo significa che, avendo dimostrato all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile di possedere risorse e competenze espressamente dedicate alla gestione ed allo sviluppo del Servizio Civile Universale, possiamo presentare progetti di Servizio Civile Universale e assistere i nostri associati in tutte le varie fasi che compongono l’elaborazione e la gestione di un progetto di Servizio Civile Universale. Associazione Mosaico, in quanto ente accreditato, è dotata di sistemi propri di progettazione, comunicazione, selezione e ingaggio, formazione, tutoraggio, monitoraggio dei progetti, gestione amministrativa, nonché di personale specializzato le cui capacità sono state dimostrate in sede di accreditamento. Associazione Mosaico si impegna ad assistere in modo individuale gli associati.

    Come divenire sede di attuazione di progetto?

    L’associato può decidere di aprire presso le proprie strutture una o più sedi di attuazione di progetto di Servizio Civile Universale. Quando un associato desidera divenire sede di attuazione di progetto, non deve fare altro che una telefonata! Gli operatori di Associazione Mosaico forniranno la modulistica da compilare, controlleranno la correttezza della stessa, la inoltreranno nei tempi dovuti ad UNSC. Tutte le pratiche per l’apertura di sedi di attuazione di progetto di Servizio Civile Universale sono effettuate in modo gratuito per gli associati a Mosaico.

    Oltre ad individuare la sede per lo svolgimento del servizio, è necessario indicare i nominativi delle persone che ricopriranno il ruolo di “OLP” (Operatori Locali di Progetto), ovvero coloro che opereranno presso le strutture dell’associato in qualità di responsabili dei volontari in servizio.

    Alle persone individuate può essere richiesto di frequentare un corso di formazione specifico della durata di una giornata per sapere gestire al meglio i/le volontari/e.

    Anche l’attività formativa rivolta a tale scopo ai dipendenti e/o volontari degli associati di Associazione Mosaico è effettuata in modo completamente gratuito.

    SERVIZI DI PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE DI ASSOCIAZIONE MOSAICO

    Di seguito si fornisce una descrizione sintetica dei sistemi propri di Associazione Mosaico riconosciuti da UNSC e dei servizi offerti per l’attivazione e l’attuazione di percorsi di Servizio Civile Universale.

    Sistema di PROGETTAZIONE

    I progettisti di Associazione Mosaico operano insieme agli associati per costruire progetti che siano il più possibile aderenti al territorio ed alle esigenze dei soci. Il progetto di Servizio Civile è il documento essenziale per attivare posizioni di Servizio Civile Universale a scelta volontaria, ed è steso sotto la responsabilità dei progettisti: ciò detto, non si deve sottovalutare il fatto che esso viene valutato. Tanto più esso è coerente con le esigenze del territorio e la descrizione delle sue esigenze, tanto maggiori saranno le probabilità che esso venga approvato e messo a bando.

    Sistema di COMUNICAZIONE, INGAGGIO E SELEZIONE

    Grazie all’esperienza accumulata in numerosi bandi, Associazione Mosaico ha organizzato un sistema di comunicazione per l’ingaggio di aspiranti volontari, nonché strumenti di selezione efficienti ed efficaci, effettuati con l’ausilio di professionisti qualificati ed utilizzando le più moderne metodologie della Human Research. Anche in questo sistema la fase di accompagnamento dei volontari nella scelta del progetto a loro più confacente vede una stretta interazione tra struttura centrale di Mosaico e singolo associato. 

    Sistema di FORMAZIONE

    L’associazione si fa carico della formazione generale degli operatori volontari del SCU, già nelle prime settimane di servizio, relativamente a diritti, doveri e codici comportamentali previsti per lo svolgimento del servizio. La formazione generale prevede un percorso di 41 ore, effettuato dai formatori riconosciuti di Associazione Mosaico.

    Vi è poi una formazione specifica alle attività previste dal progetto di Servizio Civile Universale, effettuata dall’operatore locale di progetto (OLP) e da Mosaico tramite piattaforma e-learning, per una durata di 71 ore.

    Da non dimenticare infine che Associazione Mosaico attua momenti di formazione ed aggiornamento rivolti agli operatori locali di progetto, al fine di tenerli costantemente aggiornati a livello professionale per meglio rispondere alle sfide quotidiane del Servizio Civile Universale, che vengono erogati senza alcun aggravio di costo per gli associati.

    Sistema di TUTORAGGIO

    L’attenzione alla risorsa umana, al suo grado di soddisfazione e di condivisione delle attività è una costante dell’operare di Associazione Mosaico. Per tali ragioni è attivo un sistema di tutoraggio rivolto ai volontari in Servizio Civile, con quattro incontri di tre ore distribuiti durante l’anno di servizio, cui si aggiungono orari di ricevimento per affrontare particolare casi personali. La parola d’ordine è insomma gestire e governare la conflittualità, abbassando ai minimi livelli fenomeni deleteri quali l’abbandono del servizio prima della scadenza naturale del progetto. Se i risultati possono raccontare la realtà, basta segnalare che le percentuali di abbandono di progetti di Mosaico sono inferiori al 5%.

    Sistema di MONITORAGGIO DEI PROGETTI

    Associazione Mosaico ha messo in atto un sistema volto a monitorare i progetti di Servizio Civile Universale, affinché si possa verificare e dimostrare che gli stessi raggiungono gli obiettivi dichiarati. Tale sistema, effettuato con rilevazioni statistiche ed elaborazioni elettroniche, vede la collaborazione di specialisti del settore e docenti universitari.

    Sistema di GESTIONE AMMINISTRATIVA

    Uno degli scopi di Associazione Mosaico è quello di liberare energie spese per adempimenti di carattere amministrativo così da permettere agli associati di concentrare le loro energie sulla gestione e sul controllo del servizio a miglioramento della qualità complessiva. A questo scopo le sedi di attuazione di progetto hanno a loro carico unicamente la comunicazione a Mosaico di eventuali situazioni che non siano standard: concessioni di permessi, assenze per malattia o situazioni anomale in genere che non siano appunto la regolare presenza in servizio. L’associazione provvede a registrare i dati così raccolti nelle cartelle dei volontari, conservate presso l’ufficio di Aassociazione Mosaico, trasmette alle sedi eventuale modulistica compilata da consegnare ai volontari e chiude la pratica a fine servizio.

    Tutte le comunicazioni da e per UNSC sono tenute direttamente da associazione Mosaico, fermo restando che alle sedi di servizio perverranno comunque in copia molte delle trasmissioni.

    Quali sono i costi per usufruire dei sistemi sopra descritti?

    Per il mantenimento delle attività dell’associazione il consiglio delibera annualmente quota annuale di adesione, quote e modalità di partecipazione alle spese per i servizi resi agli associati.

    Nel dettaglio:

    1. la quota di adesione annua è fissata in € 200,00;
    2. la quota per i servizi di gestione di posizioni di Servizio Civile Universale è suddivisa in tre rate. Precisamente:
    • € 200,00 prima rata che viene versata dall’associato per ogni posizione di Servizio Civile Universale che sia inserita in un progetto presentato;
    • € 750,00 seconda rata che viene versata al finanziamento del progetto e quindi della sua messa a bando. Nessuna quota sarà dovuta per le posizioni di Servizio Civile Universale relative a progetti non approvati;
    • € 600,00 terza rata che viene versata dall’associato nel momento in cui viene individuato il candidato da avviare al Servizio Civile Universale su ogni singola posizione, e pertanto sarà trasmessa la relativa graduatoria agli uffici romani. Nessuna quota sarà dovuta per le posizioni di Servizio Civile Universale per cui non vengano utilmente selezionate volontarie/i.

    Il versamento delle quote sopraindicate dà diritto all’associato di usufruire dei sistemi sopra descritti, nonché di attività specifiche quali la formazione degli operatori locali di progetto.

    Si specifica infine che:

    • nel caso di posizioni abbandonate da volontari nel periodo intercorrente tra l’approvazione delle graduatorie e la data di entrata in servizio, trascorso inutilmente il periodo entro il quale si possono individuare eventuali sostituti, verrà riconosciuto all’associato un credito pari al 60% della terza rata per la gestione di posizioni di Servizio Civile Universale. Tale credito verrà utilizzato a “scalare” per la copertura delle future quote associative e/o delle future quote per la gestione di posizioni di Servizio Civile Universale.
    • nel caso di posizioni abbandonate da volontari nei primi 30 giorni di servizio, trascorso inutilmente il periodo entro il quale si possono individuare eventuali sostituti, verrà riconosciuto all’associato un credito pari al 40% della terza rata per la gestione di posizioni di Servizio Civile Universale. Tale credito verrà utilizzato a “scalare” per la copertura delle future quote associative e/o delle future quote per la gestione di posizioni di Servizio Civile Universale;
    • l’adesione e le quote per usufruire dei servizi sono esenti IVA in quanto decommercializzate e rese in via esclusiva agli associati;
    • a norma di statuto, il socio dimissionario non ha diritto al rimborso dei contributi né all’abbuono di quelli dovuti per l’esercizio in corso.
    • L’assegno di Servizio Civile corrisposto alle volontarie/i è versato direttamente al volontario dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale su conto corrente bancario intestato, senza necessità di alcun anticipo da parte dell’associato.

     

    PER LA LEVA CIVICA REGIONALE LOMBARDA

    Articolo in aggiornamento

  • L'apporto del Servizio civile volontario al sistema di welfare

    Bergamo. Si è svolta ieri la conferenza dal titolo “L’apporto del Servizio civile volontario al sistema di Welfare”, promossa da Associazione Mosaico in collaborazione con CESC Lombardia e con il periodico Non Profit “Vita”.

    L’incontro ha dato modo a volontari, ex volontari ed addetti ai lavori di riunirsi e confrontarsi circa un tema importante ed innovativo, visto come una possibilità formativa, di inserimento lavorativo e di approccio a realtà del mondo sociale.

    Presenti pertanto anche rappresentanti politici, quali Maurizio Martina dei DS di Bergamo, e dei sindacati, come Orazio Amboni, segretario generale della Camera del lavoro di Bergamo. Non sono poi mancati i rappresentanti degli enti locali, tra cui l’assessore del comune di Bergamo Elena Carnevali ed il sindaco, Roberto Bruni, che nel suo intervento, in apertura del convegno, ha definito il servizio civile come “una possibilità per incentivare l’aumento dell’impiego nel settore pubblico, un investimenti di energie “giovani” in settori importanti”.

    Le riflessioni di ieri, nel complesso, hanno identificato il Servizio civile nazionale non solo come un’esperienza importante, ma anche come un utile strumento per creare rapporti fra generazioni, per crescere, per formare la propria personalità sul campo, entrando direttamente in contatto con i problemi legati al disagio sociale cui alcuni progetti sono chiamati a monitorare. Proprio su questo si sono concentrate le attenzione di Cristina De Luca, sottosegretario al Ministero della Solidarietà Sociale con delega al Servizio Civile Nazionale e all’Immigrazione. “La De Luca proviene” — come fatto notare dal moderatore Maurizio Carrara, consigliere delegato del gruppo editoriale Vita“ — da numerose esperienze di lavoro in altrettante numerose associazioni di volontariato in Italia: questo non può che favorire, dunque, un ottimo approccio al mondo del servizio civile, inevitabilmente legato a quello dell’Associazionismo”.

    Altro punto focale, poi, è stato quello del monitoraggio dei progetti, fatto emergere da Claudio di Blasi, Presidente di Associazione Mosaico. Concorde la soluzione trovata nel dibattito: rivalutare il personale di UNSC, formarlo affinché i controlli diventino più efficaci e non solo burocratici, come avvenuto, nella maggior parte dei casi, fino ad oggi. Con 50.000 posizioni approvate nel bando ordinario chiusosi nello scorso giugno e 65.000 richieste il servizio civile risulta comunque nel complesso un vero e proprio “mercato” destinato a ragazzi che stanno studiando o che si sono da poco laureati, che cercano la possibilità di inserirsi in contesti nei quali le attività proposte siano stimolanti ed interessanti. Nonostante le inevitabili imperfezioni di sistema, dovute anche alla sua recente storia, il servizio civile si attesta oggi come uno strumento ampiamente utilizzato ed abbastanza conosciuto dai giovani, un percorso mirato alla costruzione di una cultura di pace, di obiezione alla violenza, legata alle politiche sociali.

  • L'esperimento sociale di Associazione Mosaico, Consorzio Servizi Val Cavallina, Cassa Edile ed Edilcassa a favore della disabilità

    Cosa accomuna muratori bergamaschi, solidarietà e leva civica?
    Scoprilo leggendo l'articolo di Claudio Di Blasi, Presidente di Associazione Mosaico, sul blog di Vita

  • L'impegno dei volontari durante l'emergenza Covid-19

    covid copertina

    Vi presentiamo i volontari impiegati in progetti di Associazione Mosaico che stanno regolarmente prestando il servizio e offrendo il loro contributo a supporto della comunità. Alcuni di loro hanno scelto di raccontarci cosa significa essere volontario durante l'emergenza Covid-19.

    Clicca ai seguenti link per scoprire:

    -Le testimonianze dei volontari in Servizio Civile Universale

    -Le testimonianze dei volontari in Leva Civica Regionale

     

  • L'impegno di Regione Lombardia su Servizio Civile e Leva Civica

    Lo scorso giugno la Giunta Regionale della Lombardia ha approvato la relazione sulle attività svolte a livello regionale a favore del servizio civile nazionale e della leva civica regionale. Trovate a questo link il documento, ricco di dati e spunti di riflessione.

  • La proposta di legge del PD: una beffa per Regioni e Comuni

    Nei giorni scorsi circa 50 parlamentari del Partito Democratico hanno presentato una proposta di legge di riforma del Servizio civile, che potete trovare al seguente link.

    Pubblichiamo in proposito un’analisi “semi seria, ma non troppo” (come scrive l’autore stesso) di questo testo, di Claudio Di Blasi, Presidente di Associazione Mosaico. A questo link il documento di Claudio Di Blasi

  • La sede di Associazione Mosaico di Erba (Co) chiude per ferie

    La nostra sede di Erba sarà chiusa per ferie da lunedì 8 a mercoledì 31 agosto.

    Resta attiva la sede di Bergamo dove siamo a vs disposizione per ogni richiesta di informazioni ai consueti orari da lunedì a venerdì 9:30–12:30 e 14:30–17:30, tel. 035 254140

    Buone vacanze a chi parte e buon servizio civile/leva civica per chi le vacanze le ha già fatte o le farà.

     

    fot vacanze

     

     

  • Lascia i tuoi dati nel nuovo form per essere informato sul Servizio civile!

    È attivo nell’area contatti un form che è possibile compilare con i propri dati anagrafici di modo da essere ricontattati da Associazione Mosaico per avere informazioni sul servizio civile e sull’uscita del prossimo bando.

  • Le graduatorie per il bando 2008

    Associazione Mosaico ha inviato ad UNSC (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) le graduatorie definitive realtive al bando per la selezione di volontari.

    Le graduatorie, pubblicate per progetto e sede di attuazione, sono consultabili a questa pagina.

  • Le graduatorie per il bando 2009

    Le graduatorie relative al bando per la selezione di volontari, pubblicate per progetto e sede di attuazione, sono consultabili seguendo questo link.

  • Le graduatorie per il bando 2010

    Le graduatorie relative al bando per la selezione di volontari, pubblicate per progetto e sede di attuazione, sono consultabili seguendo questo link.

  • Le selezioni per la Leva Civica regionale si fanno ”da remoto”

    selezioni

    La ripartenza, in sicurezza e in modalità “Covid-19”, per Associazione Mosaico, Ente di Servizio Civile e Leva Civica, ormai è una realtà compiuta.
    Infatti nella mattinata di ieri, grazie all’utilizzo della piattaforma Zoom, abbiamo svolto la prima sessione di selezione su alcune posizioni di Leva civica, rimaste “ferme” a febbraio per l’emergenza Coronavirus.
    Al colloquio con i selezionatori di Associazione Mosaico, Sara Polattini e Dario Delle Donne, vi erano quattro aspiranti volontarie.
    “Quello che ha vissuto il nostro territorio, durante l’emergenza, ci impone di reinventare il nostro lavoro: una sfida che vogliamo vincere per le nostre comunità” afferma Sara.
    “Non ci sono state particolari difficoltà, i nostri giovani sono portati all'utilizzo della telematica” prosegue. “Le ragazze erano tranquille, è stato positivo anche il fatto di trovarsi a casa loro”.
    Analoghe le impressioni di Dario, che racconta come si è svolta la selezione: “Abbiamo dato appuntamento alle candidate alle 10, in rete su Zoom. Dopo una prima fase di presentazione, le giovani si sono presentate sulla base di una nostra scaletta, ed al termine hanno compilato un questionario motivazionale online e ce l’hanno inviato in formato digitale. Terminata la prima fase e valutati i singoli profili le nostre valutazioni saranno ora inviate direttamente alla sede di attuazione progetto presso il quale le volontarie vorrebbero prestare servizio, per la seconda fase di selezione. Qui il colloquio, essendo individuale, si effettuerà ‘in presenza'”.
    “È filato tutto liscio - conclude il selezionatore di Associazione Mosaico – le ragazze erano pronte e a loro agio”.
    Grande soddisfazione anche da parte del presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi. “Siamo i primi in Lombardia ad aver sperimentato le selezioni per la Leva Civica Regionale in modalità telematica. Dobbiamo ringraziare la Direzione Famiglia di Regione Lombardia per aver accolto positivamente la nostra proposta di sperimentazione”.
    “Quanto sperimentato verrà replicato nelle prossime settimane e può essere da esempio anche a livello nazionale, per il Servizio Civile Universale” sottolinea Claudio Di Blasi “La procedura concordata con Regione Lombardia fornisce notevoli garanzia di trasparenza: infatti la sessione di selezione viene registrata, rimanendo agli atti. Inoltre ai funzionari regionali è stata fornita la password che permetteva loro di ‘visitarci a sorpresa’ durante l’incontro di selezione, per controllare che tutto fosse svolto nel modo migliore.”
    “Covid-19 è una brutta bestia”, conclude il Presidente di Mosaico. “Lo sconfiggeremo non solo ricominciando, ma soprattutto migliorando il nostro modo di fare Leva civica e Servizio civile”.

  • LEGAMI – Quando il Servizio civile diventa una festa

    Associazione Mosaico, in collaborazione con ABF, Turismo Bergamo e Open Space, organizza una serata di danza, musica, testimonianze, emozioni per festeggiare il Servizio civile volontario — Curno BG, 30 giugno 2007

    Associazione Mosaico patrocina la serata in collaborazione con ABF, Turismo Bergamo e Open Space restaurant & music, organizzano una serata di danza, canto, musica, testimonianze ed emozioni, per festeggiare il servizio civile a Bergamo il 30 giugno c.a. presso l’Open Space di Curno (BG) in via Bergamo, 64 alle ore 20.30.

    La direzione, dimostrandosi attenta alle problematiche giovanili, proporrà per questa serata un “menù pizza” (pizza+[bibita o birra]+caffè) al prezzo speciale di € 10,00.

    Il bando sul servizio civile è stato pubblicato da poco per i ragazzi tra i 18 e 28 anni che, sino al 12 luglio 2007, hanno la possibilità di orientarsi nelle proposte di progetti offerti da molte associazioni presenti sul territorio.

    L’A.B.F. Azienda speciale di formazione della Provincia di Bergamo, in collaborazione con associazione Mosaico e Turismo Bergamo sponsor della serata, vuole con questa iniziativa realizzare un momento di informazione e riflessione sul Servizio civile volontario, unendo testimonianze, danza, musica e canto come linguaggio alternativo e particolarmente sentito dai giovani. Le varie arti poste come collante al Servizio civile volontario possono essere vincenti.

    “Una scelta che cambia la vita… la tua e degli altri”, così lo spot diceva gli anni scorsi. Effettivamente per il 35% dei ragazzi in provincia di Bergamo le cose sono andate in quella direzione. L’essenza del Servizio civile volontario: ambiti, progetti, formazione e la loro attuazione alcune volte vengono confusi.

    Il servizio civile prevede un compenso di € 433,80 ai ragazzi tra i 18 e 28 anni che parteciperanno al bando, cui seguirà una fase di selezione. Il servizio civile volontario sarà per loro il mezzo per entrare in contatto con il mondo del lavoro.

    Vi attendiamo sabato 30 giugno c.a. a Curno (BG) alle ore 20,30 presso l’Open Space in via Bergamo, 64 per conoscerci, conoscervi e festeggiare assieme il Servizio civile volontario.

    Di seguito il programma della serata "LEGAMI — Quando il Servizio civile diventa festa":

    • Martine Bucci, coreografa con un pezzo di contact dance “IMPROVVISATION”
    • Josse Procino, cantante solista con “MEDLEY COLLECTION”
    • Djembie percussion group, con “Echi dal Mondo”, ethinic & techno music
    • Dancers: Pavlova Ballet School & Company, campioni del mondo al “Barcellona Dance Grand Prix 2007”
    • La serata sarà animata dalla disco music del dj LUCAS
  • Lezione semiseria sul Servizio civile con Omar Fantini e Paolo Casiraghi

    Di seguito vi proponiamo il video montato dall'Eco di Bergamo relativo all'incontro "A lezione di Servizio civile” organizzato da Associazione Mosaico con la collaborazione dell'Università degli Studi di Bergamo e con il patrocinio e il cofinanziamento di Regione Lombardia

     

  • Lo strano caso delle attività ispettive di UNSC

    Molti associati a Mosaico ricorderanno l'anno 2008, in cui ben 29 sedi di progetto (28 in Lombardia) furono sottoposte ad “attività di verifica” da parte di UNSC.

    Andò tutto bene, ma la curiosità ci è rimasta… E finalmente siamo entrati in possesso dei dati complessivi nazionali delle attività ispettive di UNSC per tale anno. Scopriamo così che, per quel che ci riguarda, oltre il 57% delle ispezioni nella Regione Lombardia ha riguardato le nostre strutture… Peccato che avessimo circa il 16% dei volontari in servizio sull'intero territorio regionale.

    Nell'intera regione Calabria le ispezioni nel 2008 sono state 19, eppure vi erano in servizio oltre 1300 volontari.

    Ma le anomalie non terminano qui… A questo link potete leggere l'intera ricerca.

  • Lombardia : le competenze dell'anno di servizio civile saranno “certificate”

    Lo scorso 18 aprile il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato la legge n. 7, recante “Misure per la crescita, lo sviluppo e l'occupazione” (potete trovare il testo della legge qui).

    All'interno di questa legge, troviamo una parte  che interessa i giovani e gli enti di servizio civile.
    Infatti l'articolo 5 recita: “La Regione …... riconosce valore di percorso di politica attiva del lavoro, ai fini della qualificazione professionale e dell'inserimento o reinserimento lavorativo, alle attività svolte dalla persona nell'ambito del servizio civile regionale, anche in ambito ambientale, e dei lavori di pubblica utilità, le cui competenze acquisite sono certificabili ai sensi della vigente normativa regionale.”

    Ma cosa significa questa norma?
    “E' molto importante che Regione Lombardia abbia definito il servizio civile regionale come percorso di politica attiva del lavoro” - dichiara Claudio Di Blasi, Presidente di Associazione Mosaico - “Con questa legge il servizio civile si intreccia concretamente al percorso formativo e professionale del cittadino, e può essere dallo stesso 'speso' sul mercato del lavoro. Ora occorre stabilire come 'certificare' le competenze acquisite dal giovane con il suo servizio civile: probabilmente  dovranno essere coinvolti gli enti di formazione accreditati regionali, le uniche realtà che mi risultano avere tale capacità”.

    C'è ancora da lavorare, dunque.
    Ma un fatto è certo: la Lombardia con questa normativa conferma la sua attenzione “storica” al tema del servizio civile, un'attenzione iniziata nel periodo “eroico” dei primi obiettori di coscienza e mai attenuatasi.

  • Lombardia, nuova legge Leva Civica, Associazione Mosaico: "Grande Soddisfazione"

    Associazione Mosaico, Ente di gestione del Servizio Civile, saluta con grande soddisfazione l'approvazione, in Commissione Salute del Consiglio regionale della nuova legge sulla Leva Civica Lombarda. "Con la nuova legge - spiega il presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi - la nostra Regione sarà più civica e più civile, oltre a offrire ulteriori opportunità alle nuove generazioni, che sono il sale delle nostre comunità."

    Il nuovo servizio di leva civica volontaria, che si affianca al Servizio civile nazionale, è destinato a cittadini italiani, europei o extracomunitari con regolare permesso di soggiorno, residenti in Lombardia da almeno cinque anni e di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Per l'anno in corso, Associazione Mosaico - tra i principali Enti di gestione del Servizio civile in Lombardia - ha sviluppato progetti che coinvolgono circa duecento volontari che svolgono il servizio di Leva Civica secondo la legge attualmente in vigore. Ai quali si aggiungono gli oltre 350 volontari del Servizio civile nazionale.
  • Lorella Cuccarini madrina del Servizio civile all'Università Cattolica di Brescia

    Un successo di pubblico ha contraddistinto l'incontro organizzato da Associazione Mosaico e da Idea in collaborazione con Regione Lombardia – Direzione Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale.

    Aula gremita e pubblico affascinato e soddisfatto: questi sono sono stati i risultati dell'incontro che si è tenuto lo scorso 16 maggio nell'Aula Polifunzionale di via Trieste dell'Università Cattolica di Brescia e che ha visto come protagonista Lorella Cuccarini, testimonial d'eccezione del Servizio civile. Più di 150 studenti hanno assistito alla perforamnce di Lorella che, insieme a Giorgio Simonelli e Paolo Taggi, ha ripercorso 25 anni della sua carriera professionale. Ampio spazio è stato dedicato al Servizio civile, tant'è che dopo l'incontro molti studenti hanno chiesto informazioni all'info point su come partecipare al bando pubblico per diventare volontari.

    L'evento, che è stato promosso da Associazione Mosaico in collaborazione con Idea e Regione Lombardia, rientra tra le iniziative del progetto "A scuola di Servizio civile" , che è volto a promuovere il Servizio civile, in quanto possibilità, per i giovani di età compresa fra 18 e 28 anni, di collaborare alla realizzazione di progetti della durata di 12 mesi, attivati da enti pubblici e del privato sociale, che prevedono un impegno di circa 30 ore settimanali e una spettanza di € 434,00.

    “Il Servizio civile — sottolinea Claudio Di Blasi, presidente di Associazione Mosaico — è di fondamentale importanza per lo sviluppo della cittadinanza attiva e per la promozione del proprio territorio. Rappresenta inoltre un'occasione di crescita per i giovani, poiché costituisce un'esperienza professionalizzante per acquisire competenze nel campo sociale e perché è un ottimo collante tra mondo della scuola e del lavoro. L'intervento tenuto con la Cuccarini — conclude Di Blasi — è stato particolarmente efficace in quanto ha coinvolto il pubblico con un linguaggio snello e dinamico e ha quindi permesso ai partecipanti di avvicinarsi in modo accattivamente al mondo del Servizio civile".

    Per maggiori informazioni sull'iniziativa è possibile contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 035 254140

Info Point di Bergamo

Via Palma il Vecchio 18/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:0–13:00
14:00–18:00

Sede di Bergamo

Via E. Scuri, 1C 
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:30–12:30
14:30–17:30

Sede di Erba (CO)

 

Piazza G. Matteotti, 19
22036 Erba CO

info.erba@mosaico.org
Tel. 031 679 00 22
Fax 031 228 12 81

orari
Lunedì–venerdì
9:00–13:00
Lunedì, martedì e mercoledì
14:00–18:00
Giovedì e venerdì
14:00–17:00

 

Sede di Monza (MB)

 

Via Cortelonga 12
20900 Monza
tel. 039 9650 026
 
 
orari
Lunedì–venerdì
9:30 –12:30
14:30–17:30