Leva civica

  • L'ECO DI BERGAMO "Amministratori di sostegno. Nuovo sportello in Tribunale"

    Grazie a un protocollo tra Tribunale, Consiglio di rappresentanza dei sindaci, ambito di Bergamo, Comune di Gorle e Associazione Mosaico è attivo uno sportello presso il Tribunale di Bergamo gestito da due volontarie della leva civica selezionate da Associazione Mosaico. Il progetto ha la durata di un anno "ma ci sono buone prospettive per proseguire grazie alla nuova legge regionale della leva civica" sottolinea Claudio di Blasi, Presidente di Associazione Mosaico.

    L'Eco di Bergamo: "Amministratori di sostegno. Nuovo sportello in Tribunale"

    Ecooooooooooooo

  • L'Eco di Bergamo "Una Leva civica sotto l'albero"

    Articolo del 7 dicembre 2019 L'ECO DI BERGAMO "Museo della Cattedrale, raccolta fondi 3.0"

    Eco 1

    Eco 2

     

  • L'impegno di Regione Lombardia su Servizio Civile e Leva Civica

    Lo scorso giugno la Giunta Regionale della Lombardia ha approvato la relazione sulle attività svolte a livello regionale a favore del servizio civile nazionale e della leva civica regionale. Trovate a questo link il documento, ricco di dati e spunti di riflessione.

  • La carica dei 315!!

    Eccoli qui, i 315 volontari della leva civica regionale volontaria lombarda, nell'incontro pubblico organizzato da Regione Lombardia ed enti di servizio a Palazzo Pirelli di Milano. Buona leva a tutti!!

    I magnifici 315

  • LA FONDAZIONE DELLA COMUNITA' BERGAMASCA COFINANZIA UN PROGETTO DI LEVA CIVICA REGIONALE DI ASSOCIAZIONE MOSAICO

    Il progetto si chiama “Tessere per educare”: prevede l'attivazione di sei leve civiche regionali, della durata di dieci mesi, presso altrettanti asili nido (pubblici e privati) della provincia di Bergamo, per un costo totale complessivo di circa 25.000 €.
    Su tale progettualità Associazione Mosaico ha deciso di intraprendere una strada sperimentale, partecipando ad un bando di finanziamento indetto dalla Fondazione della Comunità Bergamasca.
    Il risultato è stato incoraggiante: la Fondazione della Comunità Bergamasca ha infatti valutato positivamente la nostra proposta, concedendo un finanziamento di 8.000 €. 
    Il resto delle risorse proverranno dai singoli associati e da raccolte pubbliche.
    “Questo piccolo progetto prefigura quello che deve essere il futuro della leva civica regionale.” ha dichiarato Claudio Di Blasi, presidente di Associazione Mosaico “Dobbiamo passare ad un sistema di sostenibilità finanziaria che veda l'apporto degli enti ospitanti i volontari, della raccolta pubblica tra i cittadini delle comunità, di enti pubblici quali la Regione e di realtà territoriali quali le Fondazioni legate al territorio. Solo con questa metodologia riusciremo a garantire ai giovani lombardi percorsi formativi seri ed adeguati quali la leva civica regionale”.

  • La sede di Associazione Mosaico di Erba (Co) chiude per ferie

    La nostra sede di Erba sarà chiusa per ferie da lunedì 8 a mercoledì 31 agosto.

    Resta attiva la sede di Bergamo dove siamo a vs disposizione per ogni richiesta di informazioni ai consueti orari da lunedì a venerdì 9:30–12:30 e 14:30–17:30, tel. 035 254140

    Buone vacanze a chi parte e buon servizio civile/leva civica per chi le vacanze le ha già fatte o le farà.

     

    fot vacanze

     

     

  • Le selezioni per la Leva Civica regionale si fanno ”da remoto”

    selezioni

    La ripartenza, in sicurezza e in modalità “Covid-19”, per Associazione Mosaico, Ente di Servizio Civile e Leva Civica, ormai è una realtà compiuta.
    Infatti nella mattinata di ieri, grazie all’utilizzo della piattaforma Zoom, abbiamo svolto la prima sessione di selezione su alcune posizioni di Leva civica, rimaste “ferme” a febbraio per l’emergenza Coronavirus.
    Al colloquio con i selezionatori di Associazione Mosaico, Sara Polattini e Dario Delle Donne, vi erano quattro aspiranti volontarie.
    “Quello che ha vissuto il nostro territorio, durante l’emergenza, ci impone di reinventare il nostro lavoro: una sfida che vogliamo vincere per le nostre comunità” afferma Sara.
    “Non ci sono state particolari difficoltà, i nostri giovani sono portati all'utilizzo della telematica” prosegue. “Le ragazze erano tranquille, è stato positivo anche il fatto di trovarsi a casa loro”.
    Analoghe le impressioni di Dario, che racconta come si è svolta la selezione: “Abbiamo dato appuntamento alle candidate alle 10, in rete su Zoom. Dopo una prima fase di presentazione, le giovani si sono presentate sulla base di una nostra scaletta, ed al termine hanno compilato un questionario motivazionale online e ce l’hanno inviato in formato digitale. Terminata la prima fase e valutati i singoli profili le nostre valutazioni saranno ora inviate direttamente alla sede di attuazione progetto presso il quale le volontarie vorrebbero prestare servizio, per la seconda fase di selezione. Qui il colloquio, essendo individuale, si effettuerà ‘in presenza'”.
    “È filato tutto liscio - conclude il selezionatore di Associazione Mosaico – le ragazze erano pronte e a loro agio”.
    Grande soddisfazione anche da parte del presidente di Associazione Mosaico, Claudio Di Blasi. “Siamo i primi in Lombardia ad aver sperimentato le selezioni per la Leva Civica Regionale in modalità telematica. Dobbiamo ringraziare la Direzione Famiglia di Regione Lombardia per aver accolto positivamente la nostra proposta di sperimentazione”.
    “Quanto sperimentato verrà replicato nelle prossime settimane e può essere da esempio anche a livello nazionale, per il Servizio Civile Universale” sottolinea Claudio Di Blasi “La procedura concordata con Regione Lombardia fornisce notevoli garanzia di trasparenza: infatti la sessione di selezione viene registrata, rimanendo agli atti. Inoltre ai funzionari regionali è stata fornita la password che permetteva loro di ‘visitarci a sorpresa’ durante l’incontro di selezione, per controllare che tutto fosse svolto nel modo migliore.”
    “Covid-19 è una brutta bestia”, conclude il Presidente di Mosaico. “Lo sconfiggeremo non solo ricominciando, ma soprattutto migliorando il nostro modo di fare Leva civica e Servizio civile”.

  • Leva Civica 2018 - L'ECO DI BERGAMO - "Leva civica, 140 progetti per 344 giovani under 30"

    L'Eco di Bergamo, 13 Agosto 2018

  • Leva Civica in una Comunità per mamme con figli

    Ho iniziato il mio percorso di Leva Civica nel mese di settembre 2021, in una comunità mamma-bambino, presso la cooperativa Generazioni Fa.

    Il motivo principale per cui ho deciso di intraprendere questo percorso è stato soprattutto la mancanza di esperienza in un ambito lavorativo. Infatti, oltre allo studio, ho avuto esperienze di lavoro molto blande, seppure interessanti (come ad esempio la baby sitter), e, in vista della laurea, ho deciso di “farmi le ossa” in un ambito complicato come quello della comunità.

    Ovviamente non mi sento di dare in questo momento di dare un giudizio complessivo alla mia esperienza, avendo lavorato solamente 3 mesi, ma fino a questo momento ciò che ho osservato maggiormente è il rapporto di queste donne con i propri figli, che è molto vario, e si articola in base alle esperienze, alla cultura di appartenenza e al carattere di ognuna di loro; lavorando per molte ore con loro, posso cogliere le sfaccettature di questo legame, e notare anche se e come cambia nel tempo, man mano che il percorso comunitario avanza.

    In questi mesi, sto apprezzando molto due cose in particolare: il tempo che passo con i bambini, e i momenti in cui parlo con le mamme, specialmente dopo cena.

    Mi piace molto stare con i bambini, di tutte le età, presenti in comunità: infatti, nonostante le esperienze che hanno subito, sia che traspaiano dal loro comportamento o meno, è sempre una sfida capire come approcciarmi e relazionarmi con loro, tenendo conto del loro vissuto.

    Anche con le mamme, questo lavoro rappresenta un vantaggio: in quanto Leva Civica e non educatrice, sanno che non scriverò relazioni riguardanti il loro comportamento, perciò, molto spesso si confidano maggiormente con me piuttosto che con le altre operatrici.

    Oltre al motivo già descritto in precedenza, ho voluto intraprendere questo percorso anche per mettermi alla prova: infatti, so da esperienze passate, che il lavoro in comunità è molto pesante, soprattutto dal punto di vista psicologico. Sono molti i giorni in cui si verificano situazioni in cui mi sento molto coinvolta e ci penso anche dopo che sono tornata a casa.

    Nonostante questo è un’esperienza che mi sento di consigliare, soprattutto per rafforzarsi, sia dal punto di vista psicologico che emotivo, in vista di un futuro lavoro.

    Anche dal punto di vista professionale mi è stato molto utile: prima di iniziare non avevo mai firmato un contratto di lavoro, e anche l’iter burocratico legato alle clausole presenti in esso (come ad esempio la gestione dei permessi o delle ferie) mi è servito per inserirmi maggiormente nel mondo lavorativo, e so che queste informazioni, anche se sembrano scontate, mi saranno molto utili in un futuro impiego professionale.

    Credo e spero che questa esperienza mi sarà molto utile, sia nella ricerca di un lavoro, ma anche nel mio modo di approcciarmi ad esso. Ad esempio, se dovessi nuovamente svolgere una professione a contatto con dei minori, mi sentirei molto più preparata a relazionarmi con essi.

    Sono molto contenta di aver iniziato questa esperienza, e penso di aver imparato molto da quando ho iniziato (anche se sento di avere ancora molto da imparare, avendo iniziato da soli tre mesi).

    In particolar modo a livello relazionale con gli individui in difficoltà, riuscendo a rafforzarmi psicologicamente anche in caso di situazioni pesanti, come ad esempio situazioni che si risolvono con l’affido, o altri contesti in cui il clima non è dei più distesi.

    Inizialmente avevo difficoltà a capire come approcciarmi a situazioni di disagio, ma già in questo momento mi sento più sicura nella loro gestione.

    Come ultimo punto vorrei parlare delle mie aspettative: mi ritengo particolarmente soddisfatta di questa esperienza fino ad ora, in quanto avevo visto il lavoro in comunità quasi come una sfida, volendo capire se ero in grado di far fronte alle situazioni che si sarebbero create.

    Devo dire che essendomi laureata in servizio sociale, e avendo svolto il mio tirocinio all’interno di un servizio di tutela minori, ero già a conoscenza delle difficoltà che avrei potuto avere, o delle problematiche che si sarebbero potute presentare.

    Infine, credo che questa esperienza sia necessaria, e faccia crescere moltissimo, sia a livello personale e professionale, e vorrei consigliarla a chiunque non si sentisse ancora sicuro riguardo al proprio futuro lavorativo, perché ritengo che sia utilissimo per poter capire maggiormente che professione si vuole svolgere in futuro.

     

    Giulia Panigada, Ooperatrive Volontaria di Leva Civica Lombarda Volontaria per la Cooperativa Generazioni Fa a Bergamo (BG)

  • Leva Civica Lombarda Volontaria: presentato oggi in Commissione Sanità il progetto di legge

    Leva Civica Lombarda Volontaria: presentato oggi in Commissione Sanità il progetto di legge, votazione finale prevista nella seduta del 19 giugno. Tra le novità l’aumento del compenso destinato ai ragazzi, che passa dagli attuali 433 a 500 euro al mese per un servizio di 25 ore settimanali. Inoltre una quota dei 4 milioni di euro di stanziamento annuo regionale sarà destinata per far partecipare ai progetti le persone diversamente abili e i ragazzi con particolari fragilità. Qui l'articolo competo.

  • Leva Civica Lombarda, emendamento al Decreto Bilancio

    L'articolouscito sul giornale online PrimaComo.it a proposito di un emendamento presentato dalla deputata Frassini al Decreto Rilancio per l'equiparazione del trattamento fiscale della Leva Civica Lombarda a quello del Servizio Civile Universale.

  • Leva Civica Lombarda, emendamento al Decreto Bilancio

    L'articolouscito sul giornale online PrimaComo.it a proposito di un emendamento presentato dalla deputata Frassini al Decreto Rilancio per l'equiparazione del trattamento fiscale della Leva Civica Lombarda a quello del Servizio Civile Universale.

  • Leva civica lombarda: una nuova legge per le nuove generazioni della Lombardia soddisfazione di Associazione Mosaico

    Bergamo, 16 ottobre 2019

    “La Leva Civica Lombarda è legge regionale: ora il nostro obiettivo è farla divenire rapidamente uno strumento al servizio dei giovani cittadini” questo il commento di Claudio Di Blasi, presidente di Associazione Mosaico, alla notizia dell’approvazione della nuova norma da parte del Consiglio Regionale della Lombardia.

    “La Regione Lombardia si dota di uno strumento che aggiorna e migliora quanto già stabilito dalla legge approvata nel 2014. Le innovazioni positive sono numerose, a partire dall’aumento dell’assegno di servizio per i giovani che praticheranno tale esperienza contestualmente alla riduzione di 1/5 dell’orario di servizio settimanale” prosegue Claudio Di Blasi “Abbiamo uno strumento che alle nuove generazioni permetterà di crescere e sperimentarsi, per divenire cittadini responsabili e autonomi”.

    “Siamo solo all’inizio di un bel percorso” conclude il Presidente di Associazione Mosaico “Il prossimo passo è la rapida messa in cantiere delle linee guida, per rendere operativa la legge. Proponiamo di darci un obiettivo temporale: entro gennaio 2020 il primo bando per selezionare i progetti di leva civica lombarda che impiegheranno 1.000 giovani della Lombardia”.

  • LEVA CIVICA LOMBARDA: UNA NUOVA LEGGE PER LE NUOVE GENERAZIONI DELLA LOMBARDIA. SODDISFAZIONE DI ASSOCIAZIONE MOSAICO

    “La Leva Civica Lombarda è legge regionale: ora il nostro obiettivo è farla divenire rapidamente uno strumento al servizio dei giovani cittadini” questo il commento di Claudio Di Blasi, presidente di Associazione Mosaico, alla notizia dell’approvazione della nuova norma da parte del Consiglio Regionale della Lombardia.

    “La Regione Lombardia si dota di uno strumento che aggiorna e migliora quanto già stabilito dalla legge approvata nel 2014. Le innovazioni positive sono numerose, a partire dall’aumento dell’assegno di servizio per i giovani che praticheranno tale esperienza contestualmente alla riduzione di 1/5 dell’orario di servizio settimanale” prosegue Claudio Di Blasi “Abbiamo uno strumento che alle nuove generazioni permetterà di crescere e sperimentarsi, per divenire cittadini responsabili e autonomi”.

    “Siamo solo all’inizio di un bel percorso” conclude il Presidente di Associazione Mosaico “Il prossimo passo è la rapida messa in cantiere delle linee guida, per rendere operativa la legge. Proponiamo di darci un obiettivo temporale: entro gennaio 2020 il primo bando per selezionare i progetti di leva civica lombarda che impiegheranno 1.000 giovani della Lombardia”.

    Vai al testo della legge

  • Leva civica regionale sperimentale: un'analisi delle domande di partecipazione

    I volontari della leva civica regionale sperimentale hanno iniziato il loro anno lo scorso 31 ottobre.
    È venuto il tempo di una prima analisi della partecipazione.
    I dati riportati nel documento (lo si può trovare qui) ci dicono che la novità sta nella continuità.
    Ma non finisce qui: la leva civica regionale sperimentale ha rappresentato un'occasione per affrontare un tema “politicamente caldo”: quello della partecipazione dei giovani extracomunitari con permesso di soggiorno... e le sorprese non mancano.

  • Leva civica regionale. È uscito il bando!

    Associazione Mosaico ricerca 129 volontari per progetti nei settori biblioteche e cultura, servizi sociali, ambiente e protezione civile, sportelli ai cittadini e anagrafe, amministrazione e ragioneria

    bandoÈ iniziato il conto alla rovescia: i giovani di età compresa tra i 18 ai 35 anni hanno tempo fino a martedì 13 maggio alle ore 12.00 per far pervenire ad Associazione Mosaico la domanda di partecipazione al bando e diventare volontari in leva civica regionale.

    Cliccando qui è possibile scaricare il il testo completo del bando per la selezione di 129 volontari da impiegare in progetti che verranno realizzati presso Comuni, Unioni di Comuni, Consorzi di Comuni e Comunità Montane della Lombardia.

    Per leggere requisiti di accesso, attività previste per settore di impiego e caratteristiche comuni a tutte le posizioni, cliccate qui (NB: è possibile presentare una e una sola domanda).

    È invece disponibile al seguente link l'elenco delle competenze, delle conoscenze e delle abilità che è possibile acquisire tramite l'esperienza della leva civica regionale.

    Ai seguenti link è possibile scaricare la tabella contenente l'elenco di tutte le posizioni a bando (Allegato A) e il modulo da compilare per presentare la domanda (Allegato B).

    Come da art. 7 del bando, daranno avvio alla selezione solo le domande che perverranno entro e non oltre martedì 13 maggio 2014 alle ore 12.00, secondo le seguenti modalità:
    - con Posta Elettronica Certificata (PEC). L'invio dovrà avvenire da PEC a PEC: il candidato dovrà utilizzare un indirizzo di posta certificata e spedire la domanda a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    - a mezzo raccomanda A/R o consegnata a mano presso “Associazione Mosaico, via E. Scuri 1c, 24128 Bergamo”.

    Per maggiori informazioni potete chiamare lo 035 25 41 40 dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00.

  • Leva civica volontaria regionale: vuoi essere tu il prossimo protagonista?

    Impegnati in uno dei progetti di Leva civica attivi presso le nostre strutture!

    Per avere informazioni sui requisiti necessari per poter chiedere di prestare servizio come Leva civica clicca qui

    Per conoscere i vantaggi della Leva civica clicca qui

    Per essere sempre informato/a sulle date dei bandi clicca qui e compila il modulo

    Per leggere le nostre schede progetto clicca qui


    Puoi ottenere ulteriori informazioni rivolgendoti a:

    Associazione Mosaico
    via E. Scuri, 1 —24128 Bergamo
    tel 035 254140 —fax 035 4329224
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    sottolineando il tuo interesse ad essere coinvolto nei progetti della nostra realtà!

  • Leva civica, progetti approvati in Regione: dureranno 9 mesi

    Eco di Bergamo 09 novembre 2015. Leggi l'articolo

  • Leva Civica: la riscoperta dei valori e dei legami affettivi

    Piccolo principe

    Vi racconterò della mia esperienza e delle mie emozioni durante questo periodo molto difficile della nostra vita. Vorrei iniziare citando una frase dell'opera che ho scelto per rappresentarmi: "È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante". Questa frase mi aiuta a riflettere e a capire ciò che provo in un momento così cupo, dove molte persone soffrono e altre sperano in un domani migliore. 

    Io penso che sia inutile abbattersi troppo ma bisogna avere pazienza, sfruttare questa situazione per capire veramente chi siamo e cosa vogliamo, perché si rischia di finire con lo sprofondare nelle nostre paure e insicurezze, sentite ancora di più durante l'emergenza.


    Questo momento è più unico che raro, ci permette di cogliere molte cose scontate o banali, inoltre cambia la prospettiva del tempo e dello spazio percepito normalmente. Ognuno di noi avrà imparato qualcosa di nuovo o riscoperto cose perdute, ma soprattutto io personalmente ho compreso l'importanza del tempo e delle persone con cui lo condivido.

    Infine spero che tutti riescano a trovare quelle persone di cui sentiamo la mancanza e che durante questi periodi di bisogno ci hanno reso felici, perché una volta passato il brutto momento ogni cosa, anche la più semplice, sarà speciale se si farà con chi è diventato importante per noi nonostante la distanza.

     

     

      

     

    Andrea, volontario di Leva Civica Regionale - Living Land durante l'emergenza Covid-19

  • Leva Civica: progettare il futuro

    Piazza Anna

    Leva Civica: mi sta arricchendo a livello personale e mi sta aiutando a capire cosa vorrei fare in futuro

    Questa esperienza mi sta arricchendo perché le attività e il rapporto con i ragazzi sono molto gratificanti e mi permettono di uscire dalla mia zona di comfort e sperimentarmi.

    Ero in dubbio su che percorso affrontare l'anno prossimo, ma grazie a questo progetto ho deciso quasi sicuramente di iscrivermi a scienze dell'educazione.

    Durante questo laboratorio stavamo carteggiando delle assi di legno per colorarle e attaccarci dei vasetti di latta creando dei contenitori per piantine da cucina come salvia, basilico, ecc.

    Questo è uno dei vari lavoratori perlopiù artistici che fanno divertire ed esprimere sia i ragazzi che me.

     

     

     

     

     

     

    Anna Piazza volontaria di Leva Civica Lombarda Volontaria in servizio presso Cooperativa La Vecchia Quercia - Laorca Lab per il progetto "Giovani in campo 2022"

Info Point di Bergamo

Via Palma il Vecchio 18/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:00–13:00
14:00–18:00

Sede di Bergamo

Via E. Scuri, 1/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:30–12:30
14:30–17:30

Sede di Monza

Via Cortelonga 12
20900 Monza MB

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 039 9650 026

orari
Lunedì–venerdì
9:30 –12:30
14:30–17:30