ULTIME NOTIZIE

Volontari e... bersaglieri!

Bersagliere

Nei giorni scorsi molti volontari in servizio civile sono stati coinvolti nelle manifestazioni a ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale, in occasione del 4 novembre.Ne abbiamo un esempio qua sotto, riguardante le volontarie in servizio civile presso il Comune di Treviolo, immortalate insieme alla fanfara bersaglieri "Garibaldina". Le due volontarie sono al centro foto (una di loro non ha resistito alla tentazione di indossare il cappello piumato), ma è ben visibile, terza in "borghese", anche la loro OLP, Viviana Vitari.

REFERENDUM 22 OTTOBRE: permessi per l'esercizio del diritto di voto

referendum 22 ottobre

Avviso importante per tutti i volontari in servizio civile e leva civica regionale di Associazione Mosaico. Come sapete, domenica 22 ottobre si terrà il referendum consultivo sull'autonomia di Regione Lombardia.

A questo link trovate i permessi cui avete diritto per esercitare il vostro diritto di voto: quanto indicato si applica anche ai volontari in leva civica regionale. Ricordate che, nel caso in cui possiate usufruire dei permessi, dovrete dimostrare di aver votato: in questa votazione non si utilizza la tessera elettorale, per cui dovrete farvi rilasciare un'apposita dichiarazione dal segretario del vostro seggio.

365 VOLTE GRAZIE!

A tutti i volontari in Servizio Civile Nazionale di Associazione Mosaico che hanno trascorso con noi il 2017: 365 volte grazie! Un grazie per ogni giorno in cui avete fatto del bene agli altri e a voi stessi 

Rinrgraziamenti SCV 2017 001

“A SCUOLA DI SERVIZIO CIVILE”: un’iniziativa completamente gratuita rivolta alle classi quarte e quinte degli istituti superiori presenti in Lombardia

Entra nel 12° anno l’iniziativa organizzata gratuitamente da Associazione Mosaico “A SCUOLA DI SERVIZIO CIVILE”, progetto che prenderà il via nei prossimi mesi nelle Province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco e Monza Brianza. Destinato alle classi quarte e quinte delle scuole superiori della Lombardia, l’iniziativa si suddivide in due proposte:

  • la prima è rivolta alle classi IV e si propone di intraprendere un percorso formativo, storico e legislativo basandosi sulla storia dell’obiezione di coscienza, soffermandosi sulla nascita del movimento nonviolento e sull’evoluzione del Servizio civile, facendo riferimento alle leggi 772/1972, 230/1998 per arrivare alla attuale legge 64/2001;
  • la seconda proposta è invece rivolta alle classi V. Mira a far crescere e promuovere una maggiore conoscenza relativa a valori e principi del Servizio civile volontario in Regione Lombardia e ai progetti attivati in merito da Associazione Mosaico. L’intenzione è quella di agevolare la circolazione di notizie e la diffusione di materiale informativo intorno al Servizio civile volontario entro i tempi di pubblicazione del bando, così da incentivare la partecipazione degli studenti che abbiano raggiunto la maggiore età.

Il Servizio civile volontario si colloca infatti all’interno del panorama delle scelte che i ragazzi possono effettuare alla fine delle scuole superiori come esperienza altamente formativa e professionalizzante nell’ambito della cultura, dell’assistenza e della salvaguardia ambientale. Quiz interattivi e slides, materiale informativo e lezioni partecipate sono gli ingredienti degli incontri proposti, che durano, sulla base delle richieste degli Istituti superiori, massimo una ora. Importante momento di confronto durante questi incontri sono le testimonianze portate da alcuni volontari in Servizio civile, direttamente oppure con utilizzo di supporti visivi, e le riposte alle domande degli studenti. Notevoli sono stati i riscontri ottenuti negli anni passati così come la partecipazione con oltre 44195 studenti formati.

Per l’a.s. 2016/2017 il numero degli studenti coinvolti si è attestato sui 2.525 provenienti dagli istituti delle Province di Bergamo, Brescia, Como e Lecco. Ottimo il feedback degli studenti che hanno partecipato al progetto lasciando anche il loro recapito per essere contattati al momento dell’uscita del bando che viene annualmente pubblicato dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

Per partecipare al progetto chiamare Associazione Mosaico e chiedere di Flavio Spreafico (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Per approfondire: resoconti del progetto “A scuola di servizio civile a.s. 2016/2017"

Diventa tecnico del turismo rurale e dei prodotti tipici e biologici

copertina turismo rurale

Associazione Mosaico è partner di IMIBERG e Fondazione Maddalena di Canossa nella realizzazione di questo corso, della durata di 900 ore, di cui 500 ore d’aula e 400 di stage aziendale.
Il corso inizierà nella seconda metà di ottobre 2017.
Ad esso possono iscriversi i residenti o domiciliati in Lombardia che alla data di inizio corso non abbiano superato i 29 anni di età.
Nella locandina e nel depliant in allegato potete trovare tutte le informazioni utili ed i recapiti a cui rivolgervi per l’iscrizione.

Diventa esperto in sostenibilità ambientale ed economia circolare in agricoltura

copertina sostenibilita ambientale

Associazione Mosaico è partner di IMIBERG e Fondazione Maddalena di Canossa nella realizzazione di questo corso, della  durata di 900 ore, di cui 500 ore d’aula e 400 di stage aziendale.
Il corso inizierà nella seconda metà di ottobre 2017.
Ad esso possono iscriversi i residenti o domiciliati in Lombardia che alla data di inizio corso non abbiano superato i 29 anni di età.
Nella locandina e nel depliant in allegato potete trovare tutte le informazioni utili ed i recapiti a cui rivolgervi per l’iscrizione.

I NEET calano? Sì, nì, no

I NEET sono i giovani di età compresa tra i 18 ed i 28 anni, caratterizzati da una duplice negazione: non studiano e non lavorano. Fonte di preoccupazione per l'intera Unione Europea, che su di loro ha investito miliardi di euro, sono stati oggetto di una recente indagine (luglio 2017) da parte della Camera di Commercio di Bergamo (qui il documento).

La domanda cui rispondere era semplice: i giovani NEET sono in diminuzione?

SÌ, almeno in Provincia di Bergamo e in Lombardia. Infatti nella Bergamasca sono passati da una percentuale del 21,5% del 2015 ad un consolante 17% del 2016. Ancora meglio va in tutta la Lombardia: si passa dal 18,5% del 2015 ad un 16,9% del 2016.

NÌ, se invece scomponiamo i dati per sesso. Nella bergamasca, se i maschietti nel biennio considerato passano dal 21,1% al 10,7%, le donne se la vedono decisamente peggio, tanto che la loro percentuale nei due anni aumenta, passando dal 22% del 2015 al 23,6% del 2016. Il dato regionale lombardo è leggermente migliore: gli uomini NEET nei due anni passano dal 16,1% al 13,5% ed anche le donne NEET calano, ma con ritmi infinitesimali rispetto ai maschi, passando dal 21,1% al 20,4%.

NO, se ci confrontiamo con l'Unione Europea, anche super allargata. In condizioni peggiori di lombardi e bergamaschi sono Stati quali Spagna, Grecia, Cipro, Turchia, Romania, Bulgaria. Ed è difficile consolarsi con il fatto che il dato medio dell'Italia sia del 24,3%, ovverosia oltre 7 punti percentuali in più, e quindi peggio, della verde Lombardia e dell'ancora più verde Provincia di Bergamo.

Leggi il documento

Bando di LCR autofinanziata 2017/067, Comune di Curno

E' aperto il nuovo bando di Leva Civica Regionale autofinanziata per il progetto "Servizi Educativi nel Comune di Curno 2017/2018" presso il Comune di Curno.

Per leggere il progetto, scaricare la domanda e l'avviso di selezione pubblica vai al bando 

Info Point di Bergamo

Via Palma il Vecchio 18/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:00–13:00
14:00–18:00

Sede di Bergamo

Via E. Scuri, 1/c
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:30–12:30
14:30–17:30

Sede di Monza

Via Cortelonga 12
20900 Monza MB

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 039 9650 026

orari
Lunedì–venerdì
9:30 –12:30
14:30–17:30