ULTIME NOTIZIE

ASSOCIAZIONE MOSAICO, PUBBLICATO IL BILANCIO SOCIALE 2020

È online sul nostro sito (cliccate sulel parole in verde per visualizzarlo) e scaricabile anche in pdf, il Bilancio sociale 2020 di Associazione Mosaico. Il documento, che nella versione online presenta come ogni anno contributi multimediali con interviste ai protagonisti, testimonia l’attività di Associazione Mosaico in un anno davvero difficile, caratterizzato dalla pandemia di Covid 19.
Nonostante l’emergenza, l’entusiasmo e la determinazione che i 585 volontari hanno manifestato sono stati per l’Associazione la prova del successo della sua missione, che da oltre vent’anni consiste nel costruire rapporti virtuosi tra giovani ed enti per favorire lo sviluppo sociale ed economico del territorio. La redazione di questo Bilancio comincia proprio dal coinvolgimento degli stakeholder di Mosaico, che ha permesso di determinare i temi fondamentali che definiscono la sua attività. Nel documento, che risponde ad una metodologia puntuale, si rende dunque conto dell’impatto che le attività di Associazione Mosaico hanno sull’economia, sul territorio e sulla società, utilizzando per la prima volta degli standard internazionali di rendicontazione, nel rispetto dell’impegno alla trasparenza.

I RAGAZZI DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE E LA COMUNITÀ: TERZA PUNTATA DEL DOCUMENTARIO "PERCHÉ LO FACCIAMO"

Qual è il rapporto tra gli operatori volontari del Servizio Civile Universale e la loro comunità? Che cosa significa per loro "cittadinanza attiva"? I ragazzi e le ragazze accolti da Associazione Mosaico, in questo terzo appuntamento del lunedì con il documentario "Perché lo facciamo", parlano ancora del loro rapporto con il territorio alla luce della nuova esperienza.

 

RISCATTO PENSIONISTICO DELL’ANNO DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE, UNA QUESTIONE DI GIUSTIZIA

 Un bel proverbio in lingua napoletana recita Vótta chiéna tiéne 'mmàno”, ovvero la botte va risparmiata quando è ancora piena, perché è inutile risparmiare quando si intravede il fondo.

Un  proverbio di cui i legislatori dovrebbero tener conto nel caso specifico, in cui vi raccontiamo le disposizioni legislative inerenti il riscatto, a fini pensionistici, dell’anno di servizio civile universale. 

La norma in sé è semplice: chi ha svolto il servizio civile universale può far considerare da INPS questo periodo come anno di contributi con il meccanismo del “riscatto”, pagando di tasca sua i contributi… in sostanza si applica all’anno di servizio civile quello che accade per gli anni di iscrizione all’Università.

Tutto bene, sino a quando… sino a quando un operatore volontario del servizio civile universale segnala che si è sentito richiedere da INPS ben 15.000 (quindicimila) euro per “riscattare” i dodici mesi trascorsi a difendere la Patria.

Altro fatto singolare, in quei dodici mesi il giovane aveva percepito un assegno mensile di € 439,50, per un complessivo annuale di € 5.274.

In concreto, il giovane per vedersi riconosciuto valido ai fini pensionistici l’anno di servizio civile dovrà versare all’INPS il triplo di quanto ha percepito durante il servizio civile stesso.

Il caso giunge alle orecchie del Presidente della Associazione dei Comuni del Lodigiano (A.C.L.), ente accreditato di servizio civile universale, che sul caso scrive una lettera, chiedendo ad Associazione Mosaico di sottoscriverla.

La lettera la trovate in allegato (cliccate sulle parole in verde per leggerla) ed il suo contenuto è semplice: il caso segnalato pare abnorme e si propone che l’entità del “riscatto” sia parametrato sull’importo percepito dai giovani durante il periodo svolto di servizio civile universale.

In attesa di ricevere una risposta alla lettera, Associazione Mosaico, grazie alle collaborazione del patronato sindacale INCA, effettua alcune sperimentazione su giovani che hanno terminato da poco più di due anni il loro servizio civile universale ed hanno in corso da poco più di un anno un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

I risultati sono meno eclatanti del caso citato nella lettera firmata da A.C.L. e Mosaico, ma sconfortanti: riscattare l’anno di servizio civile universale costerebbe all’interessato circa 5.200 €.

Il 6 luglio scorso l’ufficio del Direttore Generale INPS risponde alla lettera di ACL e Mosaico, che potete trovare in allegato (cliccate sulle parole in verde per leggerla).

Una risposta che può essere riassunta nel motto latino “dura lex, sed lex”, anche se nelle righe finali possiamo leggere che “l’Istituto rimane comunque a disposizione per ogni eventuale percorso di revisione della normativa vigente che potrà essere intrapreso nelle sedi competenti”.

In pratica il boccino è nelle mani del legislatore, che dovrebbe tener conto del proverbio citato all’inizio di questo articolo, ovvero Vótta chiéna tiéne 'mmàno”.

In questi mesi si fa un gran parlare e scrivere delle nuove generazioni, della necessità di usufruire del loro apporto per far ripartire non solo l’Italia, ma l’intero pianeta.

Sono la nostra “botte piena”, da trattare con cura e attenzione prima che si svuoti. Guardiamo al di là della collina, pensiamo a tutelarli ora per quel che sarà il loro, per ora lontano, futuro da anziani.

Trattiamoli soprattutto equamente, ed una norma che ti impone di versare come contributi più di quello che hai ricevuto come “paga” per il periodo considerato, sarà certo una legge, ma rimane una legge ingiusta.

 

ASSOCIAZIONE MOSAICO ACCETTA LA SFIDA: NUOVI PERCORSI DI FORMAZIONE DI QUALITÀ PER SERVIZIO CIVILE E LEVA CIVICA

Non ho mai insegnato nulla ai miei studenti, ho solo cercato di metterli nella condizione migliore di imparare 

Albert Einstein

La storia di Associazione Mosaico è storia di formazione. Infatti è dalla sua nascita, nel 2000, che si occupa di favorire, organizzare e gestire l’attività dei giovani volontari nel servizio civile e nella leva civica (circa 600 ogni anno) attraverso interventi di educazione e di promozione culturale.

Da quest’anno la formazione generale e quella specifica hanno delle opportunità in più, paradossalmente emerse proprio nel momento di estrema difficoltà della pandemia che ha costretto a rimodellare gli strumenti di relazione e di comunicazione.

La nuova piattaforma Moodle, da poco attivata, ha consentito di adeguare alle nuove esigenze i contenuti della formazione, già ricca e articolata. Con Moodle la formazione è ancora di più…. Si è arricchita di materiali multimediali, di percorsi fruibili in modo flessibile e personalizzato, adeguandosi alle esigenze specifiche dei giovani che dovranno utilizzarla.

Sono tanti gli argomenti della formazione che Mosaico offre ai suoi giovani volontari: ci sono le biblioteche, i musei, l’ambiente, il welfare, i giovani e gli anziani, il mondo della disabilità, i diritti e i doveri del cittadino, la protezione civile, la sicurezza sui luoghi di lavoro, il soccorso, l’educazione alla pace e alla non violenza, lo sport…

Temi diversissimi tra loro ma accumunati da un fattore comune: la qualità. Ogni modulo è stato preparato da uno o più specialisti nella materia, si sono organizzati materiali e predisposti strumenti di verifica, si sono indirizzati i giovani a riflettere su documenti di docenti e studiosi conosciuti in Italia e all’estero, si sono offerti percorsi di approfondimento…

Alcuni esempi: nel welfare si analizzano i servizi garantiti dallo stato e poi c’è la grande lezione di Adriano Olivetti che ha rivoluzionato il welfare aziendale e il rapporto tra la città e i luoghi di lavoro, le riflessioni di Chiara Saraceno invitano a rileggere e a approfondire la costituzione, poi Claudio Merati con la protezione civile, poi le biblioteche approfondite in tutti i loro aspetti cominciando dal Manifesto Unesco che ne ha delineato mission e contenuti e ancora il documentario girato da Zeffirelli sugli “Angeli del fango” che hanno salvato il patrimonio culturale di Firenze dall’alluvione del 1966, storia mai conosciuta abbastanza che dice più di tante parole che cosa è stato essere volontario per il nostro Paese…

Gli esempi potrebbero essere ancora moltissimi, ma lasciamo a chi utilizzerà la formazione la scoperta e la possibilità di proporre miglioramenti, di riflettere e di condividere con noi i loro pensieri.

Lo sforzo è stato grande ma convinto. Sappiamo esattamente quanto danno i giovani che fanno il servizio civile universale e la leva civica agli enti e alle persone che incontrano: per Associazione Mosaico fare formazione di qualità significa restituire qualcosa, fare in modo che il periodo della vita dedicato agli altri rappresenti un arricchimento e un’opportunità anche per loro.

E non è certo un caso se il 27% dei volontari di Mosaico ha ricevuto dopo l’anno di servizio civile o di leva civica un’offerta di lavoro dal proprio ente o da chi con questo collabora, se il 48% trova lavoro entro 6/9 mesi dalla fine del servizio e se il 55% ha ottenuto almeno un’offerta di lavoro a 6/9 mesi dal termine del servizio…

E’ con questi numeri che ci confrontiamo quotidianamente, sapendo che alla formazione si affianca nella pratica quotidiana anche il lavoro prezioso e insostituibile del personale e degli operatori locali di progetto (gli OLP), “maestri” di competenze e di attività senza i quali il servizio civile universale e la leva civica non sarebbero davvero possibili.

Per noi questa è la formazione, questo è lo spirito del servizio civile e della leva civica: essere esperienze di vita e, allo stesso tempo, luoghi dell’apprendimento e della formazione sul campo.

E’ relazione vincente e anche il sogno di ogni formatore.

 

GIOVANI E CIBO, ASSOCIAZIONE MOSAICO SOSTIENE LA CONSULTAZIONE PROMOSSA DALLA MINISTRA DELLE POLITICHE GIOVANILI FABIANA DADONE

 

In occasione del Forum mondiale sull’alimentazione, la Ministra Fabiana Dadone, responsabile del dicastero delle Politiche Giovanili ha avviato una consultazione on line sul Portale www.giovani2030.it, in collaborazione con l’Agenzia nazionale per i giovani, per invitare le nuove generazioni ad esprimersi sui temi dell’alimentazione sostenibile. Associazione Mosaico, Ente di gestione del Servizio Civile Universale, consapevole dell’importanza fondamentale dell’argomento, sostiene la consultazione, che resterà aperta fino al 20 luglio. L’iniziativa riguarda i temi dell’accesso ad alimenti nutrienti e sicuri per tutti, del consumo sostenibile, della produzione con impatto positivo sull’ambiente, dei mezzi di sussistenza e, infine, dell’uguaglianza e della resilienza. Le ragazze e i ragazzi sono chiamati ad esprimere le loro preferenze rispetto a cinque quesiti, con la possibilità di formulare proposte di nuove soluzioni attraverso risposte aperte. 
Il link diretto alla consultazione è https://consultazioneworldfoodforum.agenziagiovani.it/156145. L’iniziativa porterà  il contributo dell’Italia ad un più ampio processo al quale, in questi mesi, stanno lavorando cittadini, organizzazioni pubbliche e private di tutto il mondo e che culminerà nell’evento organizzato dal WFF a Roma dal 1° al 6 ottobre 2021, con la partecipazione di rappresentanti dei Governi e dei vertici delle Nazioni Unite e di molte organizzazioni giovanili.

 

I RAGAZZI DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE SI RACCONTANO: “ECCO PERCHÉ LO FACCIAMO”

Ora la parola passa ai nostri operatori volontari. A partire da oggi, 5 luglio, tutti i lunedì Associazione Mosaico pubblicherà sul proprio sito e sui propri canali social una serie di brevi documentari video intitolati “Perché lo facciamo”, in cui i giovani che svolgono il Servizio Civile Universale si raccontano insieme alle loro motivazioni, aspettative, entusiasmi e anche i comprensibili timori.
Con questa iniziativa, sarà interessante seguirli, dalle prime fasi dell’accoglienza sino ai percorsi di formazione. I clip video saranno utili anche per le ragazze e i ragazzi interessati all’esperienza di Servizio Civile Universale e Leva Civica Regionale. Conoscere le impressioni, momento per momento, dei giovani impegnati nei progetti di cittadinanza attiva può costituire un ottimo momento di orientamento per le proprie scelte future. I documentari, realizzati a cura dell’Ufficio Stampa e Comunicazione di Associazione Mosaico, saranno utilizzati anche nel corso degli incontri di Associazione Mosaico con le scuole.

UN TUTORIAL PER I VOLONTARI SCU DI ASSOCIAZIONE MOSAICO

Associazione Mosaico continua ad offrire ai suoi volontari sempre nuovi strumenti per agevolarli durante lo svolgimento del Servizio Civile Universale. Uno dei compiti "burocratici" ma obbligati per il volontario è segnalare, ogni mese, l'elenco delle presenze presso l'Ente ove si presta servizio. Associazione Mosaico ha quindi realizzato un video-tutorial con tutte le spiegazioni necessarie per non incorrere in errori durante la compilazione e l'invio del modulo. I dati da indicare come orari, assenze, permessi e casi particolari non avranno più segreti e non sarà più possibile incorrere in errori o perdite di tempo.

    APPROVATE LE GRADUATORIE DEL BANDO DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE 2020

    Grad ig approvate

    Il 19 maggio 2021 è stata formalizzata da parte del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale l’approvazione delle graduatorie dei candidati al bando 2020 per i progetti di Servizio Civile di Associazione Mosaico, pertanto il 25 maggio i nostri 429 volontari selezionati potranno prendere servizio.

    A tutti i volontari e agli OLP (Operatori Locali di Progetto) interessati è stata mandata una comunicazione tramite posta elettronica.

    Chiediamo di controllare la cartella SPAM e qualora la mail non sia stata ricevuta è possibile richiederla all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

     

    ASSOCIAZIONE MOSAICO DEPOSITA I PROGRAMMI DI SERVIZIO CIVILE PER L’ANNO 2021

    Questa mattina Associazione Mosaico ha depositato l’istanza inerente la presentazione dei programmi di servizio civile universale per l’annualità 2021.
     Alcuni numeri: 
    1) Presentati 7 programmi articolati in 56 progetti (di questi ultimi  5 dell’ente CESC Project, con cui abbiamo effettuato la coprogrammazione in 3 programmi);
    2) 653 posizioni richieste (36 riguardanti i progetti CESC Project), tutte insitenti sul territorio della Regione Lombardia;
    3) 428 curriculum olp ed altri 250 documenti allegati ai progetti ed ai programmi.
    “Anche questo anno Associazione Mosaico ha supportato le realtà associate per poter accedere all’importante risorsa del servizio civile universale. Il 2022 sarà l’anno della ripresa per la Lombardia, un territorio particolarmente colpito dalla pandemia: i giovani del servizio civile universale saranno un ingrediente essenziale per la rinascita dei nostri territori e delle nostre comunità”, spiega il presidente Claudio Di Blasi.
    Ora Associazione Mosaico si appresta ad accogliere gli oltre 400 operatori volontari che, il prossimo 25 maggio, inizieranno i loro 12 mesi di servizio civile universale.
    Nel frattempo, ci facciamo i complimenti con il video qua sotto :) 

    Investimenti Next Generation Ue, potenziamo il Servizio Civile. Un questionario online per i giovani

    Quale spazio e quanta importanza potranno essere riservati al potenziamento del Servizio Civile Universale nel quadro degli investimenti con i fondi europei Next Generation EU, il programma da 750 miliardi di euro stanziati per affrontare la crisi provocata dal Covid-19? Attualmente il Piano è in fase di definizione. Il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale promuove una consultazione online per conoscere l’opinione delle nuove generazioni, al tempo stesso protagoniste e beneficiarie dei progetti. Compilando il questionario disponibile cliccando sul link sottostante, i giovani potranno esprimere il loro parere in merito al potenziamento del Servizio civile universale, all’introduzione del Servizio civile digitale e la creazione sul territorio di luoghi, fisici e virtuali, per lo sviluppo creativo, innovativo e produttivo da parte dei giovani.Quale spazio e quanta importanza potranno essere riservati al potenziamento del Servizio Civile Universale nel quadro degli investimenti con i fondi europei Next Generation EU, il programma da 750 miliardi di euro stanziati per affrontare la crisi provocata dal Covid-19? Attualmente il Piano è in fase di definizione. Il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale promuove una consultazione online per conoscere l’opinione delle nuove generazioni, al tempo stesso protagoniste e beneficiarie dei progetti. Compilando il questionario disponibile cliccando sul link sottostante, i giovani potranno esprimere il loro parere in merito al potenziamento del Servizio civile universale, all’introduzione del Servizio civile digitale e la creazione sul territorio di luoghi, fisici e virtuali, per lo sviluppo creativo, innovativo e produttivo da parte dei giovani.https://nextgenerationyou.agenziagiovani.it/126484


    Assegno unico familiare anche per chi svolge Servizio Civile

    L’assegno unico familiare spetterà, anche se in forma ridotta, anche alle famiglie in cui un figlio presta Servizio Civile Universale. Con il sì definitivo del Senato, lo scorso 31 marzo è diventata legge la riforma del sistema dei contributi familiari.  Dal 31 luglio 2021, l’assegno verrà concesso per i figli, a partire dal settimo mese di gravidanza e fino al compimento del ventunesimo anno di età. Sarà unico perché onnicomprensivo dei precedenti contributi ora cancellati e confluiti nel presente bonus. La riforma prevede che, a partire dai 18 anni di età, si possa avere diritto a una somma ridotta rispetto all'assegno ed essere accreditata direttamente al figlio qualora questo sia iscritto all’università, sia un tirocinante, sia iscritto a un corso professionale, svolga un lavoro a basso reddito oppure sia impegnato nello svolgimento del servizio civile.

    Graduatorie Ata terza fascia, il Servizio Civile conta!

     

    IG GRAD III FASCIAIl Servizio Civile volontario è valutabile come servizio svolto presso enti pubblici, in base a quanto previsto dall’art. 13, comma 2, del decreto legislativo 77/2002 e contribuisce all’acquisizione del punteggio per le graduatorie terza fascia ATA ossia un concorso per l’assunzione di personale che lavora nelle scuole in ruoli amministrativi, tecnici o ausiliari.

    Per la convalida ai fini della valutazione del servizio civile è sufficiente la certificazione dell’ente presso il quale si è svolto il periodo di volontariato in relazione al servizio civile.

    Per approfondire:

     

    Avviso ai volontari di Servizio Civile: DISPONIBILE LA CERTIFICAZIONE UNICA 2021 (ex CUD)

    cu post SCUSei un/a volontario/a o ex-volontario/a di Servizio Civile? Se nel corso dell’anno 2020 hai ricevuto un compenso per il servizio svolto, puoi scaricare la tua CU 2021. Abbiamo inviato una mail a tutti i volontari con le istruzioni personalizzate, controlla anche nello Spam o nella posta indesiderata.

    Come si scarica la CU?

    I volontari di Servizio Civile possono scaricare la CU accedendo all’area riservata ai volontari sul sito del Dipartimento https://www.serviziocivile.gov.it/menusx/servizi-online/servizi-volontari.aspx attraverso le seguenti modalità indicate:

    Per i volontari del bando SCU 2018 che hanno ricevuto compensi nel corso dell’anno 2020 in riferimento al servizio svolto nell’anno 2019, la modalità di accesso è tramite credenziali

    Per i volontari del bando SCU 2019 che hanno svolto almeno un giorno di servizio nell’anno 2020 e che hanno presentato la domanda di partecipazione attraverso SPID, la modalità di accesso è tramite SPID

    Ricordiamo che gli assegni di Servizio civile non sono più inquadrati tra i compensi assimilati a lavoro dipendente, bensì tra i cosiddetti “redditi diversi”, quindi esenti da ogni imposizione tributaria.

    Ulteriori indicazioni sono contenute nella mail che è stata inviata. Altri dubbi? Contatta una delle nostre sedi!

    Avviso ai volontari di Leva Civica: DISPONIBILE LA CERTIFICAZIONE UNICA 2021 (ex CUD)

    cu pos LCAt

     

    Venerdì 12 marzo 2021, abbiamo inviato ai volontari che hanno percepito compensi per Leva Civica nel corso del 2020 una mail con allegata la CERTIFICAZIONE UNICA 2021 (ex CUD).

    Nel caso non l’abbiate ricevuta vi consigliamo di controllare nello Spam o nella posta indesiderata.

    Per eventuali informazioni potete rivolgervi all’Ufficio Amministrazione di Associazione Mosaico al seguente recapito Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Info Point di Bergamo

    Via Palma il Vecchio 18/c
    24128 Bergamo BG

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Tel. 035 254 140
    Fax 035 432 92 24

    orari
    Lunedì–venerdì
    9:00–13:00
    14:00–18:00

    Sede di Bergamo

    Via E. Scuri, 1/c
    24128 Bergamo BG

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Tel. 035 254 140
    Fax 035 432 92 24

    orari
    Lunedì–venerdì
    9:30–12:30
    14:30–17:30

    Sede di Monza

    Via Cortelonga 12
    20900 Monza MB

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    tel. 039 9650 026

    orari
    Lunedì–venerdì
    9:30 –12:30
    14:30–17:30