Servizio civile e Leva civica nei programmi dei candidati alla presidenza di Regione Lombardia

Programmi canidati regione

Associazione Mosaico è uno dei maggiori enti di servizio civile e leva civica della Regione Lombardia: abbiamo pertanto una particolare sensibilità a come tali tematiche sono affrontate nei programmi di chi si è candidato alla Presidenza della Regione Lombardia, e su cui esprimeremo il nostro voto il prossimo 4 marzo. Abbiamo analizzato i programmi dei candidati alla carica di Presidente della Regione Lombardia, in particolare dei quattro che, sulla base dei sondaggi, otterranno la maggior parte dei voti.

LIBERI E UGUALI

Iniziamo con Liberi e Uguali, che candida alla Presidenza della Regione Onorio Rosati, consigliere regionale uscente. Il programma elettorale completo lo si può trovare a questo link. È un documento stringato e agile, ma spiace dover segnalare che in esso le parole “servizio civile” e/o “leva civica regionale” non compaiono.

MOVIMENTO 5 STELLE

Passiamo al Movimento 5 Stelle, che candida alla Presidenza della Regione Dario Violi, anche lui consigliere regionale della legislatura appena conclusasi. Il programma elettorale del M5S lo si può trovare a questo link. Si tratta di un documento decisamente corposo di sessantuno pagine, ma anche in esso i temi della leva civica e del servizio civile sono completamente assenti. Dobbiamo confessare che questa è stata una spiacevole sorpresa, anche perché Dario Violi come consigliere regionale è stato attivo nel dibattito consiliare che ha portato all'approvazione della legge regionale 33/2014 che ha istituito la leva civica regionale volontaria.

CENTRO SINISTRA

È ora il momento del Centro Sinistra, dove troviamo Giorgio Gori, attuale sindaco di Bergamo, come candidato alla Presidenza della Regione Lombardia. A differenza dei due precedenti candidati, Giorgio Gori è sostenuto da varie liste: abbiamo quindi analizzato il programma del candidato alla presidenza, e non quello dei partiti o raggruppamenti a suo sostegno.Tale programma è consultabile al seguente link.
È un documento molto corposo (174 pagine), che ci ha suscitato un qualche imbarazzo, dato che alla data in cui scriviamo (19 febbraio, due settimane prima del voto) è ancora in forma di bozza: purtroppo non siamo riusciti a trovare nessun documento definitivo.

Qui di servizio civile e leva civica si scrive, esattamente al paragrafo “politiche giovanili”, che potete trovare a pagina 146. Precisamente si scrive in tale programma che “…quel che a livello istituzionale ricade sotto il cappello di 'politiche giovanili' sconta una impostazione teorica ormai datata, di matrice socio assistenziale, e si concretizza in Centri di Aggregazione Giovanile, oratori, spazi InformaGiovani, progetti di Servizio Civile e Leva Civica, esperienza che mantengono un valore sicuramente molto importante ma che non colgono pienamente lo spirito dei tempi.”

Dopo aver dato questa valutazione negativa delle “politiche giovanili” effettuate dalla passata maggioranza in Regione, il programma di Giorgio Gori passa immediatamente a quelle che vengono definite “proposte” …. e purtroppo dobbiamo rilevare come anche in questo caso il servizio civile e la leva civica scompaiono, lasciando posto a affermazioni general generiche nel testo e ad una delusione per chi leggeva speranzoso.

CENTRO DESTRA

Ovviamente rimane da analizzare il programma della coalizione di Centro Destra, che ha, come candidato alla carica di Presidente della Regione, Attilio Fontana, già sindaco di Varese e Presidente di ANCI Lombardia.
Anche in questo caso abbiamo analizzato il programma del candidato alla presidenza, tralasciando quelli dei partiti o raggruppamenti a suo sostegno.
Il programma è consultabile a questo link. Anche in questo caso abbiamo un documento corposo (104 pagine). Qui troviamo un riferimento preciso alla leva civica volontaria, precisamente al capitolo “Associazionismo e volontariato: un primato tutto lombardo” (pagina 81), dove possiamo leggere: “... continueremo a promuovere la leva civica volontaria regionale, un'esperienza di cittadinanza attiva per la formazione di donne e uomini consapevoli, partecipi, responsabili, solidali.”

La coalizione di centro destra prende pertanto un impegno preciso sulla leva civica, e di questo gli va dato atto.

Non vi sono riferimenti al servizio civile, ma teniamo presente che la nuova normativa nazionale in materia (decreto legislativo 40/2017) toglie alle Regioni la quasi totalità dei poteri di indirizzo, valutazione e controllo, accentrando tutto in quel di Roma: una omissione quindi che ha una solida base normativa.

Sede di Bergamo

Via E. Scuri, 1C 
24128 Bergamo BG

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 035 254 140
Fax 035 432 92 24

orari
Lunedì–venerdì
9:30–12:30
14:30–17:30

Sede di Erba (CO)

 

Piazza G. Matteotti, 19
22036 Erba CO

info.erba@mosaico.org
Tel. 031 679 00 22
Fax 031 228 12 81

orari
Lunedì–venerdì
9:00–13:00
Lunedì, martedì e mercoledì
14:00–18:00
Giovedì e venerdì
14:00–17:00

 

Sede di Monza (MB)

Via Cortelonga 12
20900 Monza
tel. 039 9650 026
 
 
orari
Lunedì–venerdì
9:30 –12:30
14:30–17:30